Botta e risposta con: Alberto Comparato, pilota Circuito

image_pdfimage_print

Oggi parliamo con Alberto Comparato, pilota Circuito.

Nato a Padova il 21 ottobre del 1997, residente a Chioggia (VE) e portacolori del Woodstock Yachting Club, ha iniziato a gareggiare in Motonautica agonsitica nel 2012.

Nel 2018 si è laureato Campione Mondiale Circuito della F2, la seconda classe più prestigiosa della Motonautica inshore dopo la classe regina F1.

 

Il 2018 Le regalato tante soddisfazioni, qual’è il ricordo più bello?

<Il ricordo più bello viene dalla prima gara di Kaunas (in Lituania, 1^ gara del Mondiale Circuito F2, N.d.R ), dove, al termine di un inverno di intensi allenamenti e prove, abbiamo ottenuto il risultato che volevamo>.

 

La stagione 2019 sta per iniziare, quali sono i Suoi obiettivi?

<L’obiettivo del 2019 ovviamente è diverso del 2018; sarà la prima stagione in F1 e l’intenzione è quella di fare più esperienza possibile>.

 

Da pilota di motonautica qual’è il traguardo più ambizioso che sogna di centrare?

<Penso che per ogni pilota il primo traguardo sia arrivare in F1 e io ci sono riuscito; ora il traguardo è essere competitivo anche in questa categoria>.

 

Spieghi con poche parole cosa rappresenta per lei la Motonautica?

<Lavoro tutti i giorni per avere i migliori risultati possibili, quindi per me la Motonautica è una passione ma anche un lavoro>.

 

Se non avesse fatto il pilota di Motonautica, quali altri sport Le sarebbe piaciuto praticare a livello professionistico?

<Prima di essere un pilota di Motonautica facevo Go-Kart , quindi penso che avrei continuato per quella strada>.

 

Copyright foto: ©Chris Davies.

Tags:
,


X