Nel CIRCUITO le gare si svolgono su un circuito delimitato da boe con lo stesso format di un gran premio automobilistico; si gareggia su piste disegnate sull’acqua, percorsi di veloci rettilinei e virate mozzafiato.

Lo spettacolo della velocità e della tattica agonistica su fiumi, laghi e bacini che consentono la competizione su acque calme. Le categorie sono contraddistinte da sigle alfanumeriche dove le lettere indicano il tipo di imbarcazione e i numeri la cilindrata massima.

Classi O fuoribordo corsa: scafo di tipo hydroplano per quanto riguarda dimensioni peso e altri vincoli (generalmente “tre punti” -con tre punte nella prua; nelle cilindrate maggiori catamarano) motore libero (l’unico limite è rappresentato dalla cilindrata: 0/350 – massimo 350 cc, 0/250 – massimo 250 cc  e così via).

Classi S fuoribordo sport: scafo libero (vedi classi 0, ma in queste classi trattasi generalmente di catamarano) motore “a fiche”.

F1– scafo catamarano cilindrata 3500/2500 cc, peso minimo kg 486. E’ obbligatoria la capsula di sicurezza omologata dall’UIM.

F2 – questa categoria rientra nelle classi “fuoribordo sport” (il cui motore può essere modificato in accordo con la fiche di omologazione). Cilindrata fino a 2050 cc, lunghezza minima 4,80, peso minimo con pilota kg 513. E’ obbligatoria la capsula di sicurezza omologata dall’UIM.

F4: Barche di 3.90 m. di lunghezza e 350 kg di peso, tutte equipaggiate con motore Mercury 60 EFI FormulaRace omologato UIM. Scafo catamarano con capsula di sicurezza e corni deformabili in accordo con le norme di sicurezza UIM. Fascia d’età dai 15 anni compiuti.

F500 – imbarcazione di tipo catamarano; peso minimo non inferiore ai kg 280; cilindrata fino a 500 cc. Motore libero. E’ obbligatoria la capsula di sicurezza omologata dall’UIM.

O/700: scafo catamarano con cilindrata fino a 700 cc., motore 4 cilindri da 200 cv, velocità max 200 km/h.

O/350: imbarcazioni con carena a tre punte, a guida sdraiata, motore 2 cilindri velocità, 170 km/h.

In Italia, oltre a queste classi prevalentemente internazionali, esistono dei campionati di categorie molto performanti con costi gestionali ridotti per “creare” piloti internazionali:

0/250: imbarcazione dalla guida spettacolare che raggiunge i 160 km/h. Scafo tipo Hydroplano con cilindrata massima fino a 250 cc. Peso minimo con motore e pilota 200 kg. Classe Corsa che permettere preparazioni del motore.

O/175 – Scafo tipo Hydroplano con cilindrata max. 175 cc. Peso minimo con motore e pilota 180 kg. Velocità max. 145 km/h.

O/125 – Scafo tipo Hydroplano con cilindrata max. 128 cc. Peso minimo con motore e pilota 180 kg. Velocità max. 130 km/h.

OSY 400 – (fascia d’età dai 14 anni compiuti). Scafo tipo Hydroplano, motore da 400 cc.; facile da guidare ed economica da acquistare e gestire. È l’imbarcazione ideale per iniziare l’attività agonistica in circuito.

FORMULA JUNIOR: lo scafo della categoria FORMULA JUNIOR rappresenta l’imbarcazione ideale per iniziare l’attività agonistica in circuito. La classe FORMULA JUNIOR è la classe promozionale giovanile di più recente costituzione. E’ riservata ai giovani allievi piloti in età dai 14 ai 18 anni. L’imbarcazione utilizzata è uno scafo tipo monocarena con motore fuoribordo. La lunghezza massima è di mt. 3.10 Il peso minimo dell’imbarcazione e del pilota è di 210 kg. Il carburante utilizzato è di tipo commerciale per autovetture.

Le gare si svolgono su circuiti aventi uno sviluppo minimo di 800 mt. ad un massimo di 1.100 mt., con disputa di 3 manche; ogni manche deve avere una percorrenza minima di 6 km.

Vengono effettuati campionati Nazionali e Internazionali.

No Events


Settore Circuito 
Raffaella Lauta

email: r.lauta@fimconi.it

tel. 02/70163504

Segui il gruppo del nostro settore 


X