Quadriennio 2017-2020
Il Collegio dei Revisori dei Conti è composto dal Presidente e da due componenti effettivi.
Dura in carica quattro anni coincidenti con il quadriennio olimpico e non decade in caso di decadenza del Consiglio Federale.
Il Presidente è eletto dall’Assemblea nazionale mentre il C.O.N.I. nomina gli altri due componenti effettivi.
I componenti del Collegio dei Revisori dei Conti, elettivi e di nomina, devono essere iscritti all’Albo dei Dottori e dei Ragionieri Commercialisti, o al Registro dei Revisori Contabili e possono essere scelti anche tra soggetti non tesserati alla Federazione.
I componenti Effettivi il Collegio dei Revisori dei Conti assistono a tutte le riunioni degli Organi deliberanti della FIM, con esclusione di quelle degli Organi di Giustizia.
I Revisori dei Conti che, senza giustificato motivo verificato di volta in volta, non partecipano alle Assemblee o, durante un esercizio sociale, a due riunioni del Collegio o a due riunioni consecutive del Consiglio Federale, e del Consiglio di Presidenza decadono dall’incarico; decadono altresì per la perdita dei requisiti di eleggibilità alla carica e per la cancellazione o sospensione dal Registro dei Revisori.
COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
PRESIDENTE
BIAGIO CASTIGLIA
MEMBRI DI NOMINA CONI
PIETRO BIAGIO MONTERISI
GUIDO NANNARIELLO

Compiti del C.R.C.

Il Collegio dei Revisori dei Conti deve riunirsi su convocazione del proprio Presidente e redigere un processo verbale che é trascritto in un apposito registro e sottoscritto dagli intervenuti; il Collegio è validamente costituito con la maggioranza dei Membri e delibera a maggioranza assoluta dei presenti.

Il Collegio dei Revisori dei Conti esercita il controllo contabile e di legittimità della gestione economico-finanziaria della Federazione ed ha il compito di controllare il documento previsionale ed il Bilancio di Esercizio, la contabilità e qualsiasi altro atto di amministrazione della FIM, riferendone al Presidente, al Consiglio Federale ed all’Assemblea Nazionale. In particolare il Collegio dei Revisori dei Conti ha il compito di:
a) verificare almeno ogni tre mesi l’esatta corrispondenza tra le scritture contabili, la consistenza della cassa, l’esistenza dei valori e dei titoli di proprietà;
b) redigere la relazione al documento previsionale ed alle relative variazioni ed al bilancio di esercizio;
c) vigilare sull’osservanza delle norme di legge, statutarie e regolamentari.

I Revisori dei Conti possono, anche individualmente di propria iniziativa o per delega del Presidente del Collegio, compiere ispezioni e procedere ad accertamento presso tutti gli organi e presso le strutture periferiche della FIM, previa comunicazione al Presidente Federale. Le risultanze delle singole ispezioni, comportanti rilievi, devono essere immediatamente rese note al Presidente del Collegio, che ha l’obbligo di segnalarle al Presidente Federale per la dovuta assunzione dei provvedimenti di competenza.

X