Preparazione atletica e tecnica gli elementi fondamentali per avere successo in questa disciplina  sportiva. La moto d’acqua è considerata la più significativa, attraente e divertente attività della motonautica in tutto il mondo. Un settore giovane, in costante espansione in cui forza fisica e grinta del pilota, purché sempre espresse nel rispetto dell’avversario, dominano e guidano il mezzo.

Esistono vari tipi di moto d’acqua in due diverse categorie: SKI e RUNABOUT, ognuna delle quali si divide in classi diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto ed al motore, secondo quanto previsto dai Regolamenti vigenti; F3 moto tendenzialmente di serie (prive di qualsiasi tipo di modifica),classe propedeutica per neo piloti; F2 moto a cui sono consentite modifiche limitate ed F1 moto modificate ad alto livello che risultano essere le più potenti e veloci.

SKI – Moto d’acqua che si guidano in piedi; sono sicuramente le più tecniche da guidare, occorre un eccellente allenamento fisico e tanto equilibrio per essere un talento.

Velocità oltre 100 km/h.

RUNABOUT – Moto d’acqua decisamente più grandi e potenti che si guidano da seduti. Sono le più diffuse in quanto utilizzabili anche da due persone, ovviamente solo nell’uso diportistico.

Velocità oltre 130 km/h.

Le moto d’acqua Ski e Runabout sono utilizzate dai piloti tesserati alla FIM per lo svolgimento dei campionati nazionali ed internazionali di Circuito (gare a tempo su circuito delimitato da boe di diversi colori che formano un percorso) e di Endurance (gare di durata) in spazi più aperti.

Per le gare di Free-Style (evoluzioni e figure da effettuarsi in esibizioni singole di 2 minuti e mezzo) sono utilizzate principalmente, per la loro maneggevolezza e leggerezza rispetto alle Runabout, moto d’acqua SKI.

La passione sfrenata per le moto d’acqua continua a crescere nel mondo; così come  in Italia. Lo dimostrano i numeri delle iscrizioni alle gare del Campionato Italiano che si sono disputate quest’anno. Tanti nuovi volti, tanti giovani piloti che hanno deciso di affrontare l’agonismo e di confrontarsi con altri talenti.

Per non parlare del pubblico. La curiosità intorno a questo sport è sempre intensa e le spiagge sono spesso gremite di curiosi e appassionati  durante le competizioni.

Per una disciplina che conta una tradizione relativamente giovane, i risultati ottenuti in campo internazionale sono rilevanti. I nostri piloti risultano nei primi posti del RANKING mondiale, e si distinguono ottenendo anche podi molto prestigiosi.

In campo internazionale, il Settore fa riferimento alla Federazione mondiale, l’Union Internationale Motonautique (UIM) con sede a Montecarlo, sia per i Campionati mondiali che per quelli europei.

No Events

Per partecipare alle gare, occorre diventare socio di una Società affiliata alla F.I.M., richiedere la licenza dopo aver effettuato la visita medica ed ottenuto l’attestato di idoneità per la pratica agonistica.

Per le prime esperienze oltre ai campionati regionali o interregionali a partire dal 2009 è stata istituita una classe PROMO riservata ai piloti novizi (dai 14 ai 16 anni) aperta a tutti i tipi di moto d’acqua della categoria Ski.

Le moto d’acqua rivestono un ruolo importantissimo nelle operazioni di salvamento.

partenza

Settore Moto d’Acqua 

Nina Maria Bassetti

email: n.bassetti@fimconi.it

tel. 02/70163503

Segui il gruppo del nostro settore 


X